Voce alla Città

Movimento Civico Tolentino (MC)

Servono risorse per chi è in difficoltà economiche

articolo tratto dal Corriere Adriatico Edizione del 11 dicembre 2008 

L’appello di Domizi della lista Voce alla città. Ribadito il sostegno allo sciopero proclamato dalla Cgil

“Servono risorse per chi è in difficoltà economiche”

TOLENTINO – Il capogruppo di Voce alla città, Carla Domizi, interviene a sostegno dello sciopero generale proclamato per domani dalla Cgil. Il consiglio comunale del 27 novembre – scrive la Domizi – ha votato l’assestamento di bilancio 2008, ed in quella occasione con il nostro voto di astensione abbiamo ribadito la necessità di scelte sobrie che consentano di dedicare quante più risorse possibili a quei cittadini che stanno affrontando grandi difficoltà economiche. Senza dover andare troppo lontano, nutriamo forti preoccupazioni, oltre che per i lavoratori della Nazareno Gabrielli, da mesi senza stipendio, anche per gli occupati di tante piccole imprese che hanno assicurato benessere e sostentamento a decine di famiglie e che oggi rischiano di essere coinvolte nella generale crisi economica. Coscienti delle enormi difficoltà di tanti lavoratori dipendenti e pensionati sosteniamo lo sciopero generale indetto dalla Cgil per domani per chiedere la detassazione delle tredicesime, la restituzione fiscale ai redditi più bassi e ogni altro strumento che porti sollievo alle molte famiglie che fanno sempre più fatica ad arrivare alla terza settimana del mese e che non riescono ad affrontare nessuna spesa imprevista.

In questo momento di crisi mondiale riteniamo che i nostri governanti si preoccupino di più della salvaguardia delle banche e dei grandi gruppi industriali piuttosto che porre immediatamente in atto misure di redistribuzione del reddito a favore di chi ogni mese, per mezzo delle trattenute alla fonte, paga inesorabilmente tutte le tasse. Siamo convinti che molti lavoratori condividano i motivi dello sciopero e vorrebbero sostenere questa mobilitazione ma non possono “alleggerire” una busta paga che già costringe a tanti sacrifici e rinunce. Il nostro movimento conclude la Domizi è solidale con quanti, pur perdendo un giorno di retribuzione, cercheranno almeno di far sentire la propria voce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 11 dicembre 2008 da in NEWS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: