Voce alla Città

Movimento Civico Tolentino (MC)

IMPIANTI PER LA PRATICA SPORTIVA : PROPOSTE E RIFLESSIONI PER UN MODELLO POLICENTRICO

La piena ripresa delle attività sportive proposte dalle numerose associazioni della città ed il concomitante inizio dell’anno scolastico ripropongono alla attenzione di tutti la questione della disponibilità di impianti sportivi che ora si innesta sul dibattito, avviato da tempo, in merito alla realizzazione del cosiddetto progetto “cittadella dello sport”.

Il movimento politico “Voce alla Città” intende offrire il proprio contributo anche su questo tema richiamando l’attenzione dei cittadini, delle associazioni sportive e delle forze politiche su alcune considerazioni utili ad individuare le scelte più opportune per tutta la città.

Riteniamo sia necessario costruire un progetto complessivo per gli impianti sportivi della città, che si muova contemporaneamente su tre direttrici: la riqualificazione delle strutture esistenti, la costruzione delle palestre a servizio delle scuole, lo sviluppo graduale e progressivo degli impianti esistenti in area Sticchi.

Intendiamo proporre in questo modo un modello “policentrico” e “diffuso” che localizzi gli impianti sportivi in varie zone della città, per renderli più facilmente fruibili ai giovani, coniugabile con uno sviluppo equilibrato dell’attuale area Sticchi attraverso nuovi impianti dotati di idonee e coerenti strutture di servizio e supporto.

Crediamo che lo sviluppo della città e dei suoi servizi non possa essere orientato quasi esclusivamente in direzione est e basato unicamente sulla costruzione di nuove strutture.

Riteniamo inoltre che la definizione e la programmazione degli interventi non possono prescindere da una accurata e responsabile individuazione delle risorse disponibili, che si riducono di anno in anno.

Pertanto crediamo inopportuno “sacrificare” alla realizzazione di impianti sportivi tutte le risorse derivanti sia dal patrimonio immobiliare comunale che da eventuali trasformazioni urbanistiche, in quanto consideriamo altrettanto qualificanti e decisivi gli investimenti per le infrastrutture viarie, ponte Addolorata e ponte Flaminia in primis, il recupero a fini socio-culturali del Politeama Piceno e la promozione della riqualificazione del centro storico.

Proponiamo più in dettaglio alcuni interventi realizzabili :

– nuova struttura per pallavolo e minibasket integrata ed affiancata al palasport Chierici di cui potrebbe utilizzare spogliatoi e centrale termica;

– riqualificazione dei campi da calcio in V.le Vittorio Veneto, integrabile con uno spazio di relazione e svago a servizio del quartiere, e nei pressi della scuola Grandi, da mettere in relazione con la palestra a servizio della scuola stessa;

– riqualificazione dello spazio in Via Giovanni XXIII, che potrebbe essere dotato di copertura “leggera” ed integrato con l’esistente gancia bocce e giardino;

– costruzione, indifferibile, delle palestre per le scuole Grandi e M. L. King da mettere a disposizione delle associazioni sportive negli orari extrascolastici;

– sistemazione della pista di atletica.

– lo sviluppo del campus in area Sticchi può prendere avvio con la realizzazione di nuovi campi da tennis e l’ampliamento o la nuova costruzione della piscina insieme al ripristino della pista di pattinaggio e dell’attrezzatura per lo skateboard, in tale contesto valutiamo positivamente l’inserimento di una struttura ricettiva, tipo foresteria e/o ostello a servizio dei forestieri coinvolti nelle attività sportive, e di specifici servizi commerciali di supporto alla pratica sportiva.

Rammentiamo anche la richiesta dei nostri giovani in merito alla disponibilità, seppure non permanente od esclusiva, di un “campo pratica” didattico per l’educazione stradale.

Desideriamo proporre una riflessione anche in merito al previsto inserimento nel progetto “cittadella dello sport” di un complesso tipo “acquapark” e di nuovi insediamenti residenziali: l’acquapark potrebbe essere più naturalmente collocato nella zona del lago delle Grazie, così contribuendo alla riqualificazione e valorizzazione di tutta l’area unitamente alla riqualificazione dell’ex-galoppatoio, ad un progetto di intervento già in itinere proposto da un privato e alla integrazione con le strutture sportive e ricreative già presenti; sulla opportunità di nuovi insediamenti residenziali posti sulla sponda destra del Chienti in zona Ributino richiamiamo storiche e diffuse riserve espresse da più parti.

Concludiamo con l’augurio cha l’Amministrazione Comunale su questi temi avvii un confronto aperto e franco con tutta la città e compia scelte di sobrietà ed oculatezza in relazione sia ai costi di investimento che ai successivi ed inevitabili costi di gestione.

Tolentino, 29 settembre 2009

Movimento Politico Voce alla Città

Gruppo Consiliare Voce alla Città

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29 settembre 2009 da in NEWS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: