Voce alla Città

Movimento Civico Tolentino (MC)

Quello che abbiamo appreso dall’assessore Prugni.

Dopo gli annunci sull’attuazione del Bilancio Partecipativo e la promessa, non mantenuta, di assemblee pubbliche per favorire la trasparenza e la partecipazione dei cittadini, ormai bisogna leggere “press news multi radio” per conoscere i programmi della Giunta e la recente intervista all’assessore Prugni ne rappresenta una lampante dimostrazione.

A distanza di soli 15 giorni dal dibattito consiliare sul grado di raggiungimento degli obiettivi amministravi nel corso del quale l’assessore Prugni non ha detto mezza parola su programmi e progetti urbanistici, ed ha addirittura lasciato l’aula con largo anticipo, dobbiamo accontentarci di una intervista giornalistica per apprendere le mirabolanti ed innovative attività dell’assessore.

Ci viene rivelato che è in corso di stipula l’accordo con un privato per “vincolare” l’area, probabilmente nei pressi del “formaggino”, per la costruzione della palestra per i Licei : ma non sarebbe più conveniente e più rapido reperire un’ area di proprietà pubblica ? e la materia non è di competenza del Consiglio Comunale ?

Apprendiamo poi che si sta accelerando, “dopo aver perso tre anni a causa di veti politici”, sulla cittadella dello sport : ricordiamo sommessamente a Prugni che uno dei consulenti dei promotori della “cosiddetta” cittadella dello sport è quello stesso legale che in veste di Sindaco di Macerata, proprio recentemente, ha rinviato ogni decisione sul campus sportivo di Fontescodella semplicemente perché le risorse sono scarse e bisogna valutarne al meglio la destinazione : forse a Tolentino ci “regaleranno” tutto in cambio della svendita di proprietà comunali “non strategiche”, della costruzione di alcuni palazzoni al posto degli attuali campi da tennis, di ulteriori complessi commerciali e residenziali in zona Sticchi-Ributino?

Ma la rivelazione più straordinaria che abbiamo appreso è che a Tolentino c’è una sola grave carenza abitativa : quella di villette uni e bifamiliari ! a causa della quale i giovani, e ben ricchi aggiungiamo noi, sono obbligati a lasciare la nostra città : questa è proprio una scoperta decisiva!

Suggeriamo a Prugni di rapportarsi di più e meglio con la sua collega Riccio e così scoprirà che, nella sola graduatoria per le case popolari, c‘è una lista di attesa di circa 150 famiglie.

Chiediamo ai “compagni” della Federazione della Sinistra, che tanto amabilmente fanno da stampella, o da foglia di fico?, al monocolore PD : non avete proprio niente da dire su questo tema?

Caro assessore Prugni si vede proprio che “è cambiata la mentalità” se le priorità delle “forze di centrosinistra”, alle quali dice di appartenere, sono queste.

Concludiamo con un invito : Scorcella faccia sempre più interviste alla Giunta cosicché, finalmente, ne sapremo di più e di nuove sui programmi amministrativi.

Movimento Politico Voce alla Città

19 ottobre 2010

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 ottobre 2010 da in NEWS, VARIANTE URBANISTICA "PATATA".
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: