Voce alla Città

Movimento Civico Tolentino (MC)

Piano casa: ora anche a Tolentino ci sarà nuovo sviluppo economico ?

Il Consiglio Comunale del 27 gennaio ha discusso la delibera sulle modifiche al cosiddetto Piano Casa.

L’assessore all’urbanistica Prugni ha illustrato le novità introdotte dalla Regione Marche e ha proposto la delibera per applicare le “straordinarie” occasioni per ampliare e/o ristrutturare un immobile anche nella nostra città; non prima di aver sottolineato che nel 2010 solo il 7% delle pratiche edilizie presentate all’ufficio urbanistica hanno riguardato il piano casa.

I consiglieri Ruggeri e Domizi di Voce alla città e Cimarelli di Gente Comune hanno rilevato che questa legge non ha affatto rilanciato il settore dell’edilizia, non ha migliorato l’efficienza energetica dei fabbricati già esistenti e quindi sostanzialmente ha mancato il suo obiettivo dichiarato.

Per giunta è assai strano che una legge proposta con grande enfasi dal governo Berlusconi sia stata accolta così favorevolmente nella nostra regione anche dai partiti di centro sinistra : ricordiamo infatti che le modifiche apportate sono state votate da PD, Italia dei Valori, Socialisti, API, UDC, oltre a Lega e PDL e gli unici contrari sono stati i tre consiglieri di Federazione della Sinistra, SEL e Verdi.

Come loro anche noi riteniamo molto negative le modifiche introdotte perché esse consentono l’ampliamento degli edifici nelle zone a rischio frana, nelle zone agricole di tutela integrale e nei centri storici.

Noi abbiamo presentato degli emendamenti per impedire questi ulteriori rischi e danni ma essi sono stati respinti su indicazione dell’assessore Prugni che li ha ritenuti non opportuni e punitivi.

Vogliamo rendere noto a tutti che la discussione sui nostri emendamenti non ha registrato alcun intervento e si è svolta alla presenza di soli 12 consiglieri comunali , del Sindaco e di tre assessori e con la minoranza di centro-destra rappresentata dal solo Pezzanesi.

Spiace dover rilevare il silenzio assoluto dell’assessore all’ambiente Bruni che pure è espressione di una forza politica che a livello regionale, tramite il consigliere Bucciarelli , ha espresso un chiaro dissenso alle modifiche introdotte e plaude a Massimo Rossi quando parla di difesa del paesaggio e del territorio.

Forse quando si tratta di dissentire dalle scelte della nostra Amministrazione si preferisce il silenzio per non esporsi troppo?

Ci chiediamo anche se è “normale” che nessun consigliere comunale del PD abbia sentito l’esigenza, o il coraggio, di esprimersi sulle proposte di emendamento così come il Sindaco che, decisamente interventista su altre questioni urbanistiche, si è silenziosamente adeguato alle sbrigative e generiche argomentazioni del “suo” assessore.

Ora anche a Tolentino ci sarà nuovo sviluppo economico : avanti signori del mattone !

Carla Domizi e Paolo Ruggeri

gruppo consiliare Voce alla Città

Tolentino 02 febbraio 2011

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 febbraio 2011 da in NEWS, VARIANTE URBANISTICA "PATATA", VOCE e L'AMBIENTE.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: