Voce alla Città

Movimento Civico Tolentino (MC)

Interrogazione su commissioni di studio urbanistica istituite dall’assessore Prugni — Interrogazione su introiti castello della Rancia

Al SINDACO

Al Presidente del Consiglio Comunale TOLENTINO

Premesso e considerato che

nella relazione politica dell’assessore Prugni allegata al conto consuntivo 2010 si rileva testualmente che “l’ufficio, coadiuvato da una commissione di professionisti locali appositamente predisposta, sta da mesi lavorando per uniformare le Norme Tecniche che regolano gli interveti edilizi nell’Area Storica “ e “con l’ausilio di un gruppo di lavoro composto di professionisti locali, si è dato avvio al censimento di tutti gli impianti pubblicitari del territorio comunale“,

non sono a conoscenza del sottoscritto consigliere comunale né atti della Giunta Comunale né atti del Dirigente del Settore Urbanistica che si riferiscono esplicitamente alla costituzione delle commissioni di professionisti di cui sopra,

si chiede

– di documentare gli atti politici e/o di gestione sulla base dei quali sono state istituite le predette commissioni,

– quali sono i professionisti coinvolti, con quale metodo e con quali criteri sono stati individuati,

– a che titolo viene prestata la loro opera professionale e nel caso essa fosse a titolo oneroso a quanto ammontano i relativi impegni di spesa,

– quale scadenza temporale si è posta l’Amministrazione Comunale per la conclusione dei lavori delle suddette commissioni.

Paolo RUGGERI

Movimento Civico Voce alla Città

Tolentino 17 maggio 2011

——————————————————————————————————————–

Al SINDACO

Al Presidente del Consiglio Comunale TOLENTINO

Premesso e considerato che

– il “Regolamento musei civici e residenze storiche” prevede la possibilità di utilizzo, a titolo oneroso, del Castello della Rancia da parte di vari soggetti,

– nel corso dell’anno 2010 l‘uso del Castello della Rancia a titolo oneroso risulta essere stato concesso più volte,

– dai documenti contabili allegati al conto consuntivo 2010 risultano, alla voce di entrata codice 3011960 capitolo 282 “entrata uso castello della Rancia”, una previsione di bilancio di 30.000 euro, un accertamento effettivo di 19.260 euro ed un incasso effettivo, all’11.04.2011, di zero euro ,

si chiede

– nel corso del 2010 a chi è stato concesso l’uso del Castello della Rancia a titolo oneroso,

– a quanto ammonta l’importo complessivo dei canoni di concessione,

– quando sono state emesse le fatture relative all’utilizzo della struttura,

– perché, alla data dell’11 aprile 2011, non risulta essere stato effettuato alcun pagamento a favore del Comune,

– alla luce di quanto sopra, sulla base di quali attendibili stime e ragionevoli progetti è stata iscritta a bilancio 2011 una previsione di entrata per utilizzo del Castello della Rancia pari a 55.000 euro.

Movimento Civico Voce alla Città

Carla DOMIZI

Tolentino 17 maggio 2011

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 Maggio 2011 da in NEWS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: