Voce alla Città

Movimento Civico Tolentino (MC)

Per loro la pancia piena per gli altri il precariato, la mobilità o la cassa integrazione.

Leggiamo dall’intervista del Presidente Spacca alla stampa la rassicurazione ai lavoratori di Fincantieri che la cassa integrazione sarà applicata a rotazione e che quindi, dice il Presidente, non si parla di esuberi. Nella stessa intervista si afferma anche che i lavoratori dell’indotto hanno specializzazioni molto più grandi dei lavoratori del cantiere anconetano, smentendo così clamorosamente l’Assessore Lucchetti, il quale rispondendo ad una interrogazione del consigliere Silvetti, dichiarò con grande enfasi che i corsi di formazione del luglio scorso, ovviamente finanziati con denaro pubblico, servivano a riqualificare i lavoratori di Fincantieri. A questo punto ci domandiamo che corsi di formazione sono stati finanziati se neanche questi riescono a salvaguardare il lavoro? Corsi per formare cassintegrati? L’assessore Lucchetti ha dunque letteralmente fallito e allora che vada a casa, applicando anche su se stesso quello che offre agli altri: la cassa integrazione a rotazione. In verità un dubbio ci assale: si tende a salvaguardare il lavoro o l’impresa? Si ricerca sempre il minor costo del lavoro, quando questo è possibile con l’indotto, quando non è possibile con la delocalizzazione all’estero. Un’ esempio di delocalizzazione nella nostra regione di una delle eccellenze mondiali dei nostri prodotti:Poltrona Frau. Se Poltrona Frau delocalizza in Romania non può certo essere ricondotto alla maggiore riqualificazione professionale dell’indotto, a meno che non si voglia sostenere che la mano d’opera rumena è professionalmente più formata della nostra. Bisogna che qualcuno dica a questo imprenditore illuminato, che ha un nome e cognome e che molti attendono che scenda in politica, che il lavoro bisogna mantenerlo in Italia nelle Marche da dove Poltrona Frau è partita per conquistare il mercato mondiale e non portarlo all”estero.
Noi di Liste Civiche Marche siamo stufi di sentire che va tutto va bene, ci sembra di sentire Berlusconi, quando invece tutto crolla e la povertà avanza. Ma la casta non se ne accorge e d’altronde diventare consiglieri regionali o assessori è come vincere alla lotteria. Per loro la pancia piena per gli altri il precariato, la mobilità o la cassa integrazione.

Liste Civiche Marche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 settembre 2011 da in NEWS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: